Home Informazioni per la stampaLe notizie stampa
logosgi


Un'occasione per rafforzare amicizia, senso di sfida e solidarietà nel mondo

In occasione dei Mondiali di Calcio 2014 Daisaku Ikeda ha inviato al presidente della FIFA e al presidente del Brasile un messaggio augurale

19/06/2014: In occasione dell’apertura del Campionato mondiale di calcio 2014, su invito del presidente del Brasile Dilma Vana Rousseff, Daisaku Ikeda ha inviato il 12 giugno scorso un messaggio augurale che è stato pubblicato, insieme ai messaggi di leader religiosi cristiani, islamici e di tradizione ebraica, sui siti del governo brasiliano e delle agenzie di stampa governative. In questa occasione tanto attesa dalla Repubblica Federale del Brasile di ospitare la Coppa del Mondo, per la prima volta da quando si tennero i mondiali nel 1950, vorrei estendere le mie più sentite congratulazioni e i migliori auguri a sua eccellenza il presidente del Brasile Dilma Vana Rousseff, al popolo brasiliano e a tutti coloro che nel mondo condividono la passione per il calcio. Lo spirito del Brasile e lo spirito del calcio entrano in risonanza con grande potenza e bellezza. Questa fu la mia precisa impressione fin dalla prima volta che visitai il vostro straordinario paese, pochi anni dopo che il Brasile, sconfiggendo la Svezia, nel 1958 vinse la sua prima Coppa del mondo. È mia profonda convinzione che i Mondiali di calcio 2014 del Brasile genereranno una luce di speranza che potrà illuminare il mondo intero per tutto il XXI secolo. Questa luce di speranza ha tre caratteristiche, la prima delle quali è il potere di un’amicizia sincera, capace di unire i popoli del mondo. Il celebre scrittore brasiliano José Lins do Rego Cavalcanti (1901-1957) ha detto che il calcio, come il carnevale, è un motore di fratellanza. Il Brasile è un esempio di come persone di diverse etnie, culture e credenze possano vivere insieme come un’unica comunità trascendendo le differenze e ispirandosi reciprocamente per raggiungere le vette più elevate. Anche grazie alla sua orgogliosa cultura calcistica, questa grande democrazia multirazziale costituisce una forza potente e infallibile per la creazione di una cultura di pace. In un mondo ancora afflitto da divisioni e conflitti, il Brasile brilla come una preziosa luce di speranza verso la pace e la convivenza armoniosa. La seconda caratteristica è la solidarietà di coloro che celebrano la dignità umana. Nel marzo 2014, durante una partita amichevole contro il Sudafrica, la squadra brasiliana indossò dei bracciali per commemorare l’ex presidente Nelson Mandela e io, come tutti coloro che come me hanno avuto l’onore di dialogare con lui, sono rimasto profondamente commosso da questo gesto. Nel carcere di Robben Island, dove il presidente Mandela fu imprigionato in condizioni durissime a causa della sua lotta contro l’apartheid, giocare a calcio significava liberazione dello spirito e rispetto della dignità umana, e in seguito fece scaturire un’energia talmente grande da far nascere una Nazione Arcobaleno. Il Brasile, come la famiglia del calcio mondiale, è la rappresentazione di solida fratellanza e dell’impegno orgoglioso di difendere la dignità umana di fronte a qualsiasi forma di violenza o discriminazione. Dichiaro la mia solidarietà con questa causa esprimendo massimo rispetto e ammirazione. La terza caratteristica è il coraggio di realizzare obiettivi futuri che non si ferma di fronte a nessun ostacolo. Il gioco del calcio è pervaso da un dinamico spirito di squadra che lotta per la vittoria fino all’ultimo momento, con la grinta di chi non si arrende mai e non si lascia condizionare da nessuna difficoltà. La Coppa del mondo di calcio, massima celebrazione dello sport, riunendo la famiglia globale e dando nuovo vigore alle singole persone di tutto il mondo, è di per sé un grande incoraggiamento a superare le difficoltà con coraggio e perseveranza. Ogni emozionante partita è un tesoro che ispira coraggio e evoca sogni nel cuore dei giovani di tutto il mondo, nelle cui mani è riposto il nostro futuro. Ora, in questa terra piena di spirito d’amicizia, i tanto attesi giochi stanno per cominciare. Vorrei esprimere i miei migliori auguri per questa festa della speranza, affinché possa rafforzarere la fratellanza umana e segnare un nuovo punto di partenza verso la pace, l’obiettivo (goal) trionfale della civiltà globale. Parabéns, Brasil! (Congratulazioni, Brasile!) Avante, Brasil!(Avanti, Brasile!) Che i giochi abbiano inizio! E che ispirino il mondo! 12 giugno 2014 Daisaku Ikeda Presidente della Soka Gakkai Internazionale versione inglese: http://www.daisakuikeda.org/sub/news/2014/jun/12-sgi-president-msg-fifa-world-cup.html

Un'occasione per rafforzare amicizia, senso di sfida e solidarietà nel mondo - Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai
© Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai 2017 . Tutti i diritti riservati