Home Informazioni per la stampaLe notizie stampa
logosgi


Inumana ed inappellabile NO alla pena di morte

Questo il titolo del convegno che si è svolto a Teramo il 29 novembre:


02/12/2013: Presso l'Università di Teramo si è tenuto un convegno, promosso dalla sezione di Amnesty International Teramo, per l'abolizione della pena di morte, nello specifico in alcuni paesi caraibici che attualmente, pur contemplandola, non la applicano da tempo. A questo convegno, indirizzato in particolar modo ai ragazzi dei licei e agli universitari, ma aperto a tutti, è stato invitato anche l'Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, in virtù del suo impegno da sempre sul tema. Erano presenti la comunità di S.Egidio, il prof. Marchesi giurista, e il sig. George Kain, ospite statunitense, ex commissario di polizia nel Connecticut, 17° Stato ad aver abolito la pena capitale negli USA. La giornata è iniziata con una performance artistica in tema, di forte intensità emotiva, che ha immerso il pubblico subitaneamente nel tema e nelle sue contraddizioni. Ciascun relatore ha trattato l'argomento da un diverso punto di vista, arrivando tutti alla stessa meta : la pena di morte è inaccettabile poiché la vita è sacra. I contributi, tutti interessanti, hanno toccato vari punti, tra i quali: la provata inutilità della pena di morte come deterrente alla violenza e alla criminalità; la sua funzione sociale di promuovere una cultura di svalutazione della vita; la tortura dell'attesa dell'esecuzione e la violenza e la sofferenza comunque inflitte al condannato durante l'esecuzione; le strategie abolizioniste volte a salvare più vite possibili in attesa di ottenere l'abolizione totale di questo "omicidio di stato".

Inumana ed inappellabile NO alla pena di morte - Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai
© Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai 2017 . Tutti i diritti riservati