Home Informazioni per la stampaLe notizie stampa
logosgi


12 ottobre 1279: Nichiren Daishonin iscrisse il Dai Gohonzon per tutta l'umanità

Esattamente 732 anni fa il Daishonin realizzò la missione della sua vita affidando all'intero genere umano l'oggetto di culto per risvegliare la Buddità innata

11/10/2011: Il 12 ottobre 1279 Nichiren Daishonin iscrisse il Dai Gohonzon utilizzando del legno di canfora e facendo incidere dal suo discepolo Nikko ogni ideogramma con inchiostro indelebile affinché si conservasse per sempre. Fino ad allora aveva consegnato Gohonzon personali ad alcuni discepoli che avevano manifestato una fede salda, ma quel giorno realizzò la missione della sua vita e iscrisse il Dai Gohonzon per il raggiungimento della Buddità dell’umanità intera. Scrive così: «Non cercare mai questo Gohonzon al di fuori di te. Il Gohonzon esiste solo nella carne di noi persone comuni che abbracciamo il Sutra del Loto e recitiamo Nam-myoho-renge-kyo» (RSND, 1, 738). L’oggetto di culto del Budddismo di Nichiren non rappresenta qualcosa di esterno alla persona, ma raffigura la Buddità inerente alla vita stessa. Sedersi di fronte al Gohonzon e recitare Nam-myoho-renge-kyo attiva la natura illuminata di ognuno di noi e ci ricorda che ogni persona è dotata della natura di Budda e degna del massimo rispetto. Nel Mondo del Gosho è scritto «Il significato del Gohonzon consiste nel permettere di risvegliarci al fatto che la nostra vita è un’entità della mistica Legge. Questo è “l’oggetto di culto per osservare la mente”. Non v’è altro modo per condurre tutte le persone all’Illuminazione che aiutarle a manifestare l’oggetto di culto nella propria vita. Ed è ciò che fa il Gohonzon, offrendo questa possibilità a chiunque, in pari misura. L’oggetto di culto per l’osservazione della mente rappresenta un cambiamento radicale nell’idea di oggetto di culto. In ciò risiede l’essenza di una religione per l’umanità che rispetta al massimo grado il potenziale umano e rende possibile un vero cambiamento». (MDG, 332, ed. luglio 2003). Il Gohonzon (http://www.sgi-italia.org/buddismo/IlGohonzon.php) è un mandala, parola sanscrita che significa “perfettamente dotato” o ‘insieme di benefici”.

12 ottobre 1279: Nichiren Daishonin iscrisse il Dai Gohonzon per tutta l'umanità - Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai
© Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai 2017 . Tutti i diritti riservati