Home Informazioni per la stampaLe notizie stampa
logosgi


A proposito della richiesta di conferimento del Premio Nobel a Daisaku Ikeda

Martedì 15 marzo: si sta diffondendo sempre più frequentemente una raccolta di adesioni per richiedere il conferimento del Premio Nobel per la Pace al nostro Presidente e Maestro Daisaku Ikeda.
L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai si dissocia.

15/03/2011: Si sta diffondendo sempre più frequentemente, sia su vari siti sia su Facebook, una raccolta di adesioni per richiedere il conferimento del Premio Nobel per la Pace al nostro Presidente e Maestro Daisaku Ikeda.
L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai si dissocia da questo movimento e invita i suoi membri a non aderire.
Senza dubbio il presidente Ikeda ha svolto e sta continuando a svolgere un’opera che da numerose parti del mondo è giudicata fondamentale per la realizzazione della pace sul pianeta, ma il suo agire non è legato ad altro che alla pace stessa.
Rispettare questa sua volontà significa mostrare la grandezza e l’efficacia dell’insegnamento buddista attraverso l’impegno e l’esempio di tutti i membri italiani nelle proprie rispettive famiglie e comunità di vita.
I riconoscimenti che sono stati attribuiti a Ikeda da Stati, Città, Università, Fondazioni, non sono mai stati richiesti dai membri della Soka Gakkai, ma nascevano da una seria e autonoma decisione di chi li conferiva, e Ikeda non li ha ricevuti per se stesso, ma solo come rappresentante dei membri di tutto il mondo.
Nel momento stesso in cui ogni singolo membro della Soka Gakkai conferma con il suo comportamento i valori umanistici dell’insegnamento buddista, si rende merito alla grandezza di chi si è impegnato per tutta la vita a diffondere tali valori nella società mondiale.

A proposito della richiesta di conferimento del Premio Nobel a Daisaku Ikeda - Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai
© Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai 2017 . Tutti i diritti riservati